Grecia, banche operative e la Merkel apre sul debito

/ 8 febbraio 2018 / 103 / yorumsuz
Grecia, banche operative e la Merkel apre sul debito
reklam

Le code agli sportelli bancari che oggi hanno riaperto (Aris Messinis/Getty Images)

Qualche spiraglio di normalità incomincia ad arrivare anche da Atene. Non si può ancora cantare vittoria, ma bisogna accontentarsi. Oggi le notizie positive sono due e si tratta in entrambi i casi di aperture: quella delle banche e quella della Merkel sul debito.

Dalle 7 di questa mattina è di nuovo possibile prelevare contanti con le banche che hanno aperto normalmente i loro sportelli. Resta però un tetto massimo ai prelievi di 420 euro a settimana così come rimangono bloccati i bonifici internazionali sempre per scongiurare una fuoriuscita di massa di capitali verso l’estero. La seconda apertura come dicevamo è quella del cancelliere tedesco Angela Merkel a proposito di un eventuale taglio ulteriore e sostanzioso del debito greco, soluzione per altro auspicata e caldeggiata vivamente dal Fondo Monetario Internazionale. In realtà la Merkel è stata molto prudente nelle sue affermazioni e per ora ha aperto soltanto a nuove misure di flessibilità sui tempi “non ora ma solo dopo che sia stata completata e con esito positivo la prima revisione del programma”. Insomma una piccola apertura che però è sempre meglio della chiusura totale dei giorni precedenti.

Intanto ad Atene il premier Tsipras è alle prese anche coi problemi interni al suo partito per i quali si è reso necessario un sostanzioso rimpasto di governo che ha di fatto estromesso dalla guida del Paese l’ala più estremista di Syriza. Difficilmente il premier potrà comunque evitare le elezioni anticipate che dovrebbero tenersi in autunno.

F.B.

reklam

Tavsiye

Crostata di ricotta al vinsanto